Home Cultura Cultura Genova

A Compagna, martedi 16 conferenza Paul Valéry: il soggiorno genovese e la Nuit de Genes

0
CONDIVIDI
Palazzo Montanaro

 

Dopodomani, martedì 16 ottobre alle ore 17 nell’Aula San Salvatore in Piazza Sarzano, dall’uscita della metropolitana, A Compagna, l’associazione di promozione, diffusione e tutela della lingua e cultura ligure presieduta dal Professor Franco Bampi, nell’ambito delle conferenze “I Martedì de A Compagna”, che l’antico sodalizio cura da oltre quarant’anni, promuove il quarto appuntamento del ciclo 2018-2019. Relatori: Maria Enrica Crosio e Claudio Cabona sul tema “Paul Valéry, il soggiorno genovese e la “Nuit de Gênes””.Ingresso libero.

Franco Bampi

Palazzo Montanaro sorge sui resti del convento francescano adiacente la scomparsa Chiesa di San Francesco di Castelletto (distrutta alla fine del 1700). Nell’atrio del palazzo si trovano ancora intatti il chiostro gotico e la splendida cappella settecentesca chiamata “Oratorio dell’Immacolata” che fu dapprima Sala Capitolare. L’appartamento, che occupa tutto il piano nobile, ha al suo interno ancora integri gli arredi che il Cavalier Montanaro, commissionò intorno alla metà dell’800 alle migliori maestranze genovesi.

Paul Valèry

In questa casa nell’ottobre del 1892 Paul Valéry, il grande poeta ed intellettuale francese, ebbe a vivere un’esperienza che segnò la sua vicenda personale ed artistica: la “Nuit de Gênes”.

Maria Enrica Crosio

Maria Enrica Crosio vive in questa casa dal 2011 e dal 2015 l’ha aperta a visite pubbliche. Intervistata da Claudio Cabona, giornalista di musica, cultura e spettacoli, Maria Enrica intratterrà il pubblico con una visita raccontata intrecciando le vicende della scomparsa dell’antica Chiesa e del suo Convento, del Cavalier Montanaro e della sua ascesa da piccolo commerciante a ricchissimo borghese, di Paul Valéry e della sua storia legata a questa città e molto altro.

La conferenza si tiene nell’Aula San Salvatore della Scuola Politecnica dell’Università di Genova in Sarzano (350 posti a sedere). Si tratta della chiesa sconsacrata che è sulla piazza ed è raggiungibile, oltre che con la metropolitana, da Piazza Carignano percorrendo il ponte di Carignano (Via Ravasco) oppure lungo la direttrice Piazza Dante, Porta Soprana, Via Ravecca, Sarzano.

Info:

per programmi seguire il link http://www.acompagna.org/rf/mar/index.htm

per le rassegne fotografiche seguire il link http://www.acompagna.org/rf/index.htm

Marcello Di Meglio