Home Politica Politica Genova

Vittoria per l’Italia, Toti: governi Pd raccontavano frottole e Salvini fa buone cose

0
CONDIVIDI
Nave Ong Aquarius (Gibilterra)

“La crisi della nave Aquarius ha dimostrato che il re è nudo, ossia che si poteva tranquillamente dividere i migranti tra i Paesi europei prima, trasportandoli con le navi Ong”.

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti oggi ha commentato così il divieto d’accesso ai porti italiani per la nave Ong Aquarius, che dopo i ripetuti rifiuti di Malta e la fermezza del governo Lega-M5S si è diretta verso Valencia avendo ottenuto finalmente la disponibilità dal governo spagnolo a ricevere i 629 migranti.

“Una vittoria per l’Italia” ha dichiarato il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“Non mi pare che alzare la voce paghi – ha aggiunto Toti – ma fare qualcosa paga. Salvini ha fatto un’azione che di colpo ha aperto i porti della Spagna.

Per cinque anni l’Italia ha detto ‘non possiamo prendercene carico solo noi’ e ce li siamo presi. Oggi abbiamo chiuso i porti per dieci ore e immediatamente si sono aperti i porti della Spagna, evidentemente anche qualcun altro poteva accogliere i migranti prima.

Credo che l’Italia continuerà a prendere una quota di migranti in arrivo. Il tema è se li dobbiamo prendere tutti, Malta non ne ha preso nessuno negli ultimi cinque anni.

Le navi delle organizzazioni umanitarie potevano andare un po’ in Sicilia, a Valencia, a Barcellona, in Grecia o a Malta fin da prima”.