ARCHIVIO

Verona-Genoa, ballottaggio Pandev-Lapadula

La domenica ci si allena. Non una novità. Nel turno articolato su un arcobaleno di giornate, il Genoa ha pescato il posticipo di lunedì in casa dell’Hellas Verona. Sacche e maglie di gioco, bianche da trasferta, riposano nella pancia della Freccia Rossoblù, e sui pulmini dei magazzinieri utilizzati per i trasferimenti. A Pegli mister Ballardini, dietro le lenti per ripararsi dal sole e in mezzo al campo a contatto con i suoi ragazzi, ha pesato le ultime informazioni dalla sessione mattutina, prima della partenza per il Veneto. L’allenamento di Pegli non ha riservato sorprese al tirare delle somme. Unici forfait, previsti, quelli di Galabinov e Pellegri. Esercitazioni di ordine tattico, rifiniture atletiche. E il cesello delle prove per le palle inattive. Il piano di lavoro è stato portato a termine nel giro di un’ora e mezza. Poi la squadra si è ritrovata nella club house per pranzare, prima di lasciarsi alle spalle il Centro Signorini. Sono 25 i convocati a disposizione. 1 Perin, 2 Spolli, 3 Gentiletti, 4 Cofie, 5 Izzo, 8 Bertolacci, 9 Centurion, 10 Lapadula, 11 Taarabt, 13 Rossettini 14 Biraschi, 17 Palladino,18 Migliore, 19 Pandev, 20 Rosi, 21 Brlek, 22 Lazovic, 23 Lamanna, 27 Ricci, 30 Rigoni, 38 Zima, 40 Omeonga, 44 Veloso, 87 Zukanovic, 93 Laxalt.