ARCHIVIO

Vende carburante in nero, benzinaio finisce nei guai

IMPERIA. 7 FEB. Il gestore di un distributore di carburanti è stato denunciato dalla Guardia di Finanza per aver rimosso i sigilli sui contatori per il controllo delle erogazioni di carburanti e per aver manomesso la scheda di misurazione, con l'intento di vendere ‘in nero’ gli stessi prodotti.

I militari hanno notato una colonnina per la fornitura di gasolio che presentava il display del prezzo di vendita spento e quello per la visualizzazione del prodotto erogato in funzione.

All'apertura della colonnina è stata accertata la manomissione con l'erogatore ufficiale staccato al posto del quale ne era stato inserito uno supplementare che consentiva di cedere prodotto in nero e rendere impossibile agli organi di controllo la verifica della quantità di carburante erogato.

Ora, il gestore, rischia una pena fino a 5 anni di reclusione. I militari hanno posto i sigilli a 2 colonnine di erogazione, 3 cisterne contenenti circa 20.000 litri di carburante (gasolio e gpl) e al totalizzatore supplementare illecito.

Le indagini sono ancora in corso per stabilire la quantità di carburante erogato e non contabilizzato e i canali di rifornimento di prodotto sottratto ad imposizione.