ARCHIVIO

Va al Suq, accoltellato alla gola da nigeriano: ucciso davanti a tutti

Torino in mano a loro. "Una tragedia annunciata, qui nessuno rispetta le regole" dicono molti residenti ed avventori del Suq.

Un 52enne di origini calabresi, residente a Settimo Torinese, stamane è stato ucciso "davanti a tutti" con una coltellata al collo da un nigeriano di 27 anni, arrestato per omicidio dalla Polizia Municipale. Sul suo corpo sono state rinvenute le ferite di altre due coltellate ai fianchi.

Il tragico episodio è successo alla periferia nord del capoluogo piemontese, durante una banale lite al mercatino del libero scambio 'Il Barattolo' di via Carcano. In sostanza, l'alterco ha avuto origine per il passaggio troppo stretto fra due banchi del Suq.

Gli agenti della Polizia Municipale sono stati avvisati da alcuni passanti e sono intervenuti arrestando l'immigrato che aveva aggredito ed accoltellato anche un altro uomo, per fortuna rimasto ferito solo lievemente al petto.

I sanitari del 118 hanno cercato inutilmente di rianimare la vittima. Il mercatino del libero scambio che sembrava essere stato sospeso, è invece rimasto aperto.