Home Cronaca Cronaca Genova

Un foulard con le scarpette rosse da Genova sulle navi Costa Crociere

0
CONDIVIDI
Un foulard con le scarpette rosse da Genova sulle navi Costa Crociere

Regione Liguria, Costa Crociere Foundation, la Consigliera di parità della regione Liguria e AIDDA, l’Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d’Azienda, hanno presentato l’iniziativa “Il Viaggio delle Scarpette Rosse” a sostegno delle donne vittime di violenza.

Il protocollo di intesa firmato oggi per la realizzazione del progetto prevede una raccolta fondi itinerante, che avrà inizio in tre diverse città della Liguria – Genova, La Spezia e Savona e proseguirà, poi, a bordo delle navi Costa Crociere.

I donatori verranno omaggiati di un foulard di seta decorato con le scarpette rosse, che sono diventate da anni il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, prodotto dall’atelier di Sanremo Maison Daphnè.

I fondi raccolti saranno destinati a bonus occupazionali e tirocini volti all’inserimento lavorativo a favore delle donne vittime di violenza, con l’obiettivo di aiutarle a riacquisire indipendenza e ricostruire la propria autostima.

Il Viaggio delle Scarpette Rosse in Liguria parte a Genova il 5 giugno: alle ore 18, presso la sede di Costa Crociere, in Piazza Piccapietra 48, si terrà un evento durante il quale sarà allestita una speciale installazione, realizzata dall’artista performativa Federica Barcellona, che ha lavorato molto sulla violenza di genere. La seconda tappa sarà a La Spezia il 14 giugno, alle ore 18 presso il Terminal Crociere, Largo Michele Fiorillo.

La terza tappa sarà Savona il 21 giugno, alle ore 18 presso il Palacrociere, via Antonio Gramsci.

La vendita dei foulard, accompagnata da una speciale installazione di Scarpette Rosse, salirà anche a bordo di tutte le navi Costa che faranno scalo in Liguria entro la fine di agosto e verrà promossa dalla Costa Crociere Foundation durante questi tre eventi. in cui verranno invitate associazioni locali con finalità umanitarie.

Nel 2017 sono state circa 900 le donne che si sono rivolte agli 8 centri antiviolenza attivi il Liguria. Un dato preoccupante e in crescita, anche grazie alla maggior frequenza con la quale le vittime denunciano le violenze subite.

Ilaria Cavo, Assessore alle Pari Opportunità della Regione Liguria, ha dichiarato: “Accanto ai finanziamenti per il sostegno e la creazione di nuovi centri anti-violenza e case rifugio, ai percorsi per gli autori di violenza questa Giunta ha fortemente sostenuto misure a supporto dell’indipendenza economica delle donne vittime di violenza intervenendo con misure di sostegno al reddito e di supporto all’autonomia abitativa. Siamo orgogliosi di aver sottoscritto questa Convenzione”.

Davide Triacca, Segretario Generale della Costa Crociere Foundation, ha dichiarato: “La nostra fondazione affronta urgenti problemi sociali, fornendo servizi e soluzioni in grado di stimolare un cambiamento duraturo. Il progetto delle Scarpette Rosse in Viaggio va proprio in questa direzione, ed affronta un tema che è sempre stato al centro della nostra attività.. Abbiamo raccolto i dati del nostro impegno, insieme alle testimonianze dei beneficiari dei nostri progetti, nel Report Annuale 2017.

L’Ufficio della Consigliera di Parità della regione Liguria ha dichiarato: “una necessità fondamentale e necessaria per completare il grande lavoro dei Centri antiviolenza è la realizzazione di progetti finalizzati a sostenere i percorsi di autonomia delle donne in uscita da situazioni di violenza attraverso strategie utili all’ inserimento lavorativo. Le donne che subiscono violenza sono spesso donne dipendenti economicamente ed in condizioni di scarsa autonomia. È con queste finalità che nasce l’idea progettuale del “viaggio del foulard Scarpette Rosse”.

Maria Claudia Torlasco, Presidente Nazionale Aidda, ha dichiarato: “Tutte noi Socie di Aidda sentiamo la responsabilità di contribuire alla diffusione dell’informazione sul doloroso tema della violenza verso noi donne. È stata la Maison Daphné di Sanremo, particolarmente sensibile alla figura della donna nella società e nel lavoro, a ideare e realizzare il foulard Scarpette Rosse. Donne che sostengono altre donne, legate dal filo conduttore della seta che parte da Genova, crocevia della moda e della produzione tessile”.