ARCHIVIO

Un anno di bilancio per la Polizia di Stato genovese

Tempo di bilanci per la Polizia di Stato di Genova. L’incontro di fine anno con i giornalisti svolto in Questura alla presenza del Questore Sergio Bracco e della dirigente Alessandra Bucci, è stata l’occasione per tracciare, proprio, un bilancio del 2017.

“Bilancio positivo per la polizia genovese - ha spiegato il Questore Bracco. A Genova abbiano registrato meno reati, che sono scesi dell’8% e, nel contempo, sono saliti del 7-8% gli arresti”.

“Ma la nostra sodidsfazione più grande - ha proseguito il Questore - è quella di essere utili ai cittadini, cosa che è successa ieri per ben due volte. Dapprima salvando una bambina da un incendio, poi salvando un aspirante suicida che voleva togliersi la vita in mare”.

Il Capo dlela Questura si è detto molto soddisfatto dell'operato di tutti i suoi uomini che si sono messi in evidenza, in particolare con dueoperazioni.

La prima quella che ha visto l’arresto di una ventina di spacciatori successivamente, l'arresto del terrorista marocchino di Genova che stava progettando un attentato.

Il tutto in un anno non semplice che ha visto la visita del Santo Padre, i servizi per le manifestazioni dei lavoratori delle fabbriche in crisi, le iniziative di estrema destra, le manifestazioni degli antagonisti, senza dimenticare le partite di calcio, visto che a Genova “abbiamo due squadre in A, il Genoa e la Samp e una di B, l'Entella a Chiavari”.

Il primo dirigente dell'Ufficio Prevenzione Generale e delle Volanti Alessandra Bucci ha poi sottolineato la drammaticità dell'intervento che ieri ha permesso agli agenti di salvare un bambina che rischiava di morire nell'incendio di casa dove ha perso la vita il padre.

Il tutto è terminato con una proiezione del calendario della polizia e la relativa spiegzione delle immagini.

[caption id="attachment_274556" align="alignleft" width="728"] Lapresentazione del calendario della polizia 2018[/caption]