ARCHIVIO

Ultrà arrestato e rilasciato, un altro ieri ha sparato a tifoso avversario

[caption id="attachment_201253" align="alignleft" width="640"] Il tifoso sampdoriano ferito dai pallini sparati ieri dalla finestra di una casa alle spalle della gradinata Sud[/caption]

GENOVA. 9 MAG. Il cecchino ultrà ha imbracciato il fucile o la pistola ad aria compressa e ha sparato dalla finestra di casa a un tifoso avversario, ferendolo con due colpi alla schiena. La vittima è un sampdoriano. L'episodio è avvenuto prima dell'inizio del derby della Lanterna, nella zona di via Tortosa, che si trova dietro alla gradinata Sud.

La segnalazione è arrivata dai social, ma l'episodio non sarebbe stato denunciato alla polizia.

Il fatto si somma agli altri episodi di violenza e sugli scontri del dopo derby su cui sta indagando la Digos genovese. Ieri sera si sono affrontati circa duecento ultrà: tre feriti, tra cui un poliziotto e un carabiniere aggredito con una catena.

Intanto, oggi è stato rilasciato dai magistrati il 44enne tifoso violento blucerchiato, già colpito da Daspo, che era stato arrestato durante gli scontri di ieri sera per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

La Digos sta passando al setaccio le immagini delle telecamere e indagini sono state effettuate nei pronti soccorso degli ospedali del Basso Piemonte, dove i feriti potrebbero essersi recati per farsi medicare cercando di evitare l'identificazione a Genova.

Era dal 2007 che risse, scontri ed episodi violenti del genere non accadevano a Genova.