ARCHIVIO

TUNISINO, COLTELLO ALLA GOLA, VIENE RAPINATO DA CONNAZIONALI

GENOVA. 24 AGO. Non aveva i soldi con sé e così, sotto la minaccia di un coltello, è stato costretto a tornare in casa e consegnare 150 euro.

E' quanto è successo la notte scorsa ad un tunisino di 28 anni che, appena i suoi aggressori si sono allontanati, ha chiamato il 113.

La polizia, grazie alla descrizione della vittima, ha arrestato i responsabili dell'aggressione, due tunisini di 34 anni, per rapina e violazione di domicilio.