ARCHIVIO

Tre roghi nel levante genovese: più focolai, origini dolose

GENOVA. 6 GEN.  Il fuoco ha bruciato diversi ettari di bosco nel levante genovese tra ieri e oggi. I tre grossi incendi hanno impegnato vigili del fuoco, volontari della Protezione civile, il Canadair regionale e l'elicottero della Regione Liguria.

Intorno alle 3 di stanotte a Capreno, sulle alture di Sori, sono divampati più focolai che fanno supporre una probabile origine dolosa degli incendi. Le fiamme sono state spente e al momento sono in atto le operazioni di bonifica. E' andato in fumo circa un ettaro di bosco.

Anche a Lumarzo, in Valfontanabuona, è in atto la bonifica e resta un presidio dei volontari antincendio. Distrutti tre ettari.

A Carasco, in località Paggi, il rogo divampato ieri pomeriggio è sotto controllo grazie anche all'intervento del Canadair. E' in corso la bonifica. Il fronte era di 800 metri, spezzettati tra il versante della Val Graveglia e quello della Valle Sturla.