ARCHIVIO

Toti e Rixi con i lavoratori: Ericsson ha rifiutato ogni confronto e sostegno della Regione

GENOVA. 23 LUG. "Apprendiamo con preoccupazione e disappunto la decisione di Ericsson di procedere con i licenziamenti annunciati, rifiutando ogni confronto e ogni sostegno offerto da Regione Liguria intorno a un serio piano industriale".

Lo hanno affermato ieri il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l'assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi.

"Al più presto – hanno spiegato Toti e Rixi - torneremo a convocare le delegazioni sindacali per analizzare la situazione e cercare insieme misure che possano mitigare l'effetto di questa nefasta decisione".

Il presidente Toti e l’assessore Rixi chiedono al Governo di attivare quanto in suo potere per sostenere i piani del territorio ligure legati alle aree di crisi industriale.

"Restiamo amareggiati – hanno aggiunto Toti e Rixi - per l'atteggiamento di Ericsson, che anche questa volta ha rifiutato ogni confronto e anche ogni possibile intervento pubblico a sostegno dell'occupazione e dello sviluppo economico della Liguria".

"Provo amarezza e sconforto - ha dichiarato anche il sindaco Bucci - rinnovo fin d'ora l'impegno dell'amministrazione comunale, per quanto possa essere di propria competenza, a cercare soluzioni che possano salvaguardare il futuro dei lavoratori. Da parte del Comune di Genova esiste piena disponibilità a collaborare con la Regione Liguria e i sindacati".