ARCHIVIO

Topo d’auto marocchino arrestato ad Albaro

GENOVA. 28 SET. Un marocchino di 34 anni, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato arrestato dalla polizia per furto aggravato.

Determinante ancora una volta è stata la collaborazione tra cittadinanza e Polizia.

Un residente del quartiere di Albaro, dopo aver udito il rumore di vetri infranti, ha notato un individuo intento ad armeggiare nei pressi dello sportello di un’autovettura in sosta ed ha chiamato la Polizia.

Una volante, che si trovava in zona in quanto nelle ultime notti erano stati perpetrati diversi furti sulle auto in sosta nel quartiere di Albaro, ha “pizzicato il 34enne che si era nascosto dietro un bidone della spazzatura.

Il ladro, con a carico un divieto di dimora in Genova e Provincia in quanto già arrestato per furto lo scorso 21 settembre, è stato trovato in possesso di un martelleto frangivetro, di una pila e di un paio di forbici e di svariati oggetti poco prima rubati all’interno di 5 autovetture.

In particolare il ladro era riuscito ad asportare dalle macchine un navigatore, tre paia di occhiali, due telefoni cellulari, due braccialetti, un anello ed un portafogli.

Il 34enne sarà processato per direttissima nella mattinata odierna.