ARCHIVIO

Topi, liquami e rumenta in vico del Dragone: Comune assente

[caption id="attachment_203786" align="alignleft" width="640"] Topi, liquami e rumenta in vico del Dragone: l'urlo dei residenti contro il degrado[/caption]

GENOVA. 30 MAG. Gli abitanti del centro storico e di Vico del Dragone hanno lanciato un SOS tre settimane fa per il degrado di vico del Dragone, ma secondo loro finora nessuno è intervenuto per risolvere la situazione.

"Abbiamo avuto l' intervento della polizia municipale e di Aster - ha spiegato oggi Claudio Garau, portavoce del comitato di piazza Sarzano - che hanno constatato le drammatiche situazioni di questo vicolo, ma poi non si è visto più nessuno. Continua a sprofondare la strada e il profilo igenico è allucinante, tra rumenta e topi si trovano anche sversamenti di liquame che proviene dal punto di raccolta della spazzatura. Un vicolo sempre più sul punto di non ritorno, dove gli anziani residenti fanno fatica a camminare e ad ottenere un minimo di attenzione al problema, anche con piccoli interventi. La sicurezza e l' igiene sono responsabilità primarie di un Comune o di un Municipio e come sempre non si vede nessuno. Con l' arrivo del caldo, la puzza che arriva dal punto di raccolta e dai liquami che stagnano sotto le piastrelle sono insostenibili. Occorre dare una sistemata a questo scempio".