ARCHIVIO

Tentativo di violenza all’alba nei confronti di una 17enne

Una studentessa di 17 anni ieri mattina, intorno alle 7, è stata vittima di un tentativo di violenza sessuale per strada da parte di uno sconosciuto tra Quarto e Quinto, nel levante di Genova.

Per fortuna, la giovane genovese è riuscita a sfuggire al suo aggressore.

La studentessa era da poco uscita da casa per dirigersi a scuola, quando ha visto sbucare da un deposito abbandonato un uomo incappucciato e col viso coperto, probabilmente da un passamontagna.

Spaventata si è messa a correre, ma il maniaco dapprima l'ha bloccata toccandola nelle parti intime e poi ha tentato di trascinarla all'interno del deposito con l’intenzione di stuprarla.

La 17enne, con la forza della disperazione, è riuscita a reagire colpendo l’aggressore con calci e pugni, assestandogli anche un colpo al basso ventre. A quel punto, si è divincolata dalla presa e si è salvata.

La vittima del tentato stupro per strada è stata poi soccorsa da un tassista che stava transitando nella zona, mentre l’aggressore si è dato alla fuga. Successivamente, è stata trasferita in stato di choc e con un trauma cranico e varie ferite all'ospedale San Martino.

Indagini i corso da parte dei carabinieri di Nervi per comprendere chi sia stato l’individuo che ha tentato la violenza. Il fidanzato è stato interrogato, ma gli inquirenti escludono ogni sua responsabilità visto e considerato che il rapporto tra i giovani era normale e che al momento del tentato stupro per strada si trovava in un'altra zona di Genova.