ARCHIVIO

Tennis, esordio con successo per il Park Club Genova in A1

GENOVA 17 OTT.  Inizia nel migliore dei modi il cammino del Park Tennis Club Genova nel Campionato Nazionale di Serie A1. Nell’esordio casalingo infatti, di fronte a oltre 400 spettatori, i gialloblù di capitan Tommaso Sanna hanno sconfitto con un perentorio 5-1 gli avversari del Circolo Tennis Palermo. A rompere gli indugi il ‘canterano’ Alessandro Ceppellini e il sanremese Luca Prevosto. Il primo, prodotto del vivaio del circolo di via Zara, ha avuto la meglio, con un doppio 6/4, su Andrea Trapani mentre il sanremese Prevosto, a dispetto dell’età (1998), ha offerto una prestazione da giocatore navigato: 6/0 6/0 senza sconti al malcapitato Bonuccelli e Park sul 2-0 in meno di due ore dall’inizio della contesa. Tradito dalla stanchezza del viaggio, essendo arrivato all’ultimo a Genova direttamente da Casablanca, complici i Quarti di Finale raggiunti nell’importante torneo marocchino, il parkiota Gianluca Mager è stato sorpreso dal siciliano Giacalone ed è stato battuto 6/4 7/5. A vendicare il sanremese ci ha pensato però poco dopo il “senatore” Gianluca Naso. Trapanese di nascita ma genovese d’adozione (la compagna Cristina Campese è stata per anni atleta del Park), Gianluca ha vissuto oggi il suo personalissimo derby contro il CT Palermo. Naso non ha avuto pietà dell’amico e avversario Claudio Fortuna e dopo 2 ore di battaglia, sotto il solleone, ha portato il terzo punto di giornata al Park (7/6 6/4). Trascinatore anche in doppio Naso, che in coppia con Mager, ha chiuso matematicamente la pratica Palermo sbarazzandosi del tandem Trapani-Passalacqua (6/3 6/3) in poco più di un’ora, portando il Park sul 4-1. La trionfale maratona odierna di partite è stata suggellata dalla coppia Ceppellini-Prevosto, che ha strappato il 5° punto di giornata al super tie-break, contro Giacalone e Fortuna (2/6 6/2 10/7). Archiviata la sfida, testa ora al prossimo fine settimana, quando il Park farà visita al Tennis Club Schio Arket.

 

GIANLUCA NASO: <<Sono soddisfatto del tennis che ho espresso, di fronte per altro a mio figlio Nicolò (8 mesi), a cui dedico i successi di giornata. Io trascinatore? Sono anni che gioco per il Park, Genova è la mia seconda casa e sono davvero contento di far parte di questo gruppo, giovane sì ma coeso. Abbiamo iniziato con il piede giusto, a Schio temo suonerà un’altra musica, giocheremo sul veloce. Ma intanto godiamoci questo successo>>.

 

PRESIDENTE PARK, FILIPPO CEPPELLINI: <<Sono doppiamente felice: abbiamo conquistato la prima vittoria in questo campionato e lo abbiamo fatto grazie al contributo dei ragazzi cresciuti sui campi di via Zara. A darci quel qualcosa in più è stato Naso, ha fatto da chioccia ai più giovani ed è stato decisivo. La sconfitta di Mager? E’ arrivato di corsa dal Marocco e lo ringrazio, sono certo che si rifarà quanto prima>>.