ARCHIVIO

Tablet rubato permette di scoprire laboratorio di merce contraffatta

GENOVA. 3 MAG. La polizia ha scoperto, a Genova, in vico Inferiore del Roso, in un appartamento, un magazzino e laboratorio di materiale contraffatto.

All’interno c’erano tre senegalesi, di età compresa tra i 19 ed i 29 anni, che sono stati denunciati.

La scoperta è stata fatta da una volante della Questura che, nel tentativo di recuperare un tablet sottratto ad un genovese, tramite il sistema di localizzazione, è arrivata nell’alloggio che i tre senegalesi avevano trasformato in un vero e proprio centro di contraffazione.

Gli agenti hanno rinvenuto all’interno una macchina da cucire, numerosi capi di abbigliamento di marchi prestigiosi, etichette adesive, cerniere e svariati rocchetti di filo colorato ed in nylon.

I tre “finti stilisti” sono stati denunciati per ricettazione e contraffazione ed uno di loro anche per resistenza a pubblico ufficiale per aver cercato di impedire l’ingresso nell’appartamento agli agenti.