ARCHIVIO

Studi medici aperti al sabato, anche a Rapallo e Santa Margherita

GENOVA. 25 GEN. Dai distretti sociosanitari dell’Asl3 Genovese a quello di Rapallo e Santa Margherita dell’Asl4 Chiavarese. Il progetto degli studi medici aperti al sabato mattina si estende anche sul territorio del Levante ligure. Ieri c’è stata la firma dell’accordo tra Regione Liguria e le Organizzazioni dei medici e dei sindacati, alla presenza dei tecnici dell’Asl 4 Chiavarese. Il servizio prenderà il via a febbraio. Stasera è previsto un incontro fra il direttore sanitario e i rappresentanti dei medici di famiglia per definire i dettagli operativi.

“Si tratta solo di concordare dove e come fare questo servizio alla cittadinanza – spiegano il consigliere regionale Alessandro Puggioni e il segretario della Lega Nord di Rapallo Gabriele Vecchia –  ma gli studi medici del Levante sono già attrezzati. A Genova il progetto ha funzionato e continua ad essere operativo perché riscuote successo. Pertanto, siamo contenti che sia stato esteso anche nel distretto sociosanitario di Rapallo e Santa Margherita.

La Sanità in Liguria sta cambiando in meglio e l’intesa dell’assessore Sonia Viale con i medici e i tecnici dell’Asl, dimostra quanto la Regione stia attenta alle esigenze del territorio, che non è più abbandonato a se stesso.

Il progetto degli studi medici aperti al sabato rappresenta senz’altro un passo in avanti. E’ uno dei frutti della riorganizzazione e della buona riforma della Sanità ligure”.