ARCHIVIO

Stati generali centrodestra in Liguria, Toti: siamo come una falange macedone

GENOVA. 28 LUG. Stati generali degli amministratori del centrodestra ligure riuniti stamane al Santuario di N.S. della Guardia dal governatore  Giovanni Toti.

Sono oltre duecento i partecipanti, che hanno raggiunto la location alle spalle di Genova.

In prima fila i sindaci di Genova e di La Spezia, Marco Bucci e Pierluigi Peracchini, oltre ai consiglieri ed assessori regionali e comunali della Liguria. Atteso anche il vice di Salvini, lo stratega politico della Lega Giancarlo Giorgetti.

"Oggi - ha spiegato Toti - costruiamo il programma di governo per il futuro della Liguria. Non abbiamo più alibi, governiamo in quasi tutta la regione. Pertanto, gli elettori ci hanno dato la responsabilità di sviluppare e far crescere il nostro territorio.

Lo scorso anno a Bocca di Magra eravamo di meno. Significa che per il centrodestra è stato un anno proficuo. La sfida continua perché dobbiamo dimostrare con azioni di governo di saper mantenere la parola.

Le nostre vittorie sono merito di tutte le persone che hanno lavorato gomito a gomito con noi. Nella nostra 'falange macedone' non c'è stato nessuno che è fuggito in avanti o indietro.

Ognuno ha tenuto il proprio passo responsabile di chi è alla sua destra e alla sua sinistra. Se si apre un buco, crolla l'impianto di un esercito che ha conquistato il mondo".