ARCHIVIO

STASERA IL VIA AL FESTIVAL DI BORGIO VEREZZI

SAVONA. 11 LUG. Oggi, sabato 11 luglio 2015, nella tradizionale cornice di piazza Sant’Agostino posta nel cuore della borgata Piazza di Verezzi parte la 49esima edizione del noto festival. Dieci gli spettacoli di cui 8 in prima nazionale per un totale complessivo di 22 repliche che avranno luogo fino al 21 agosto 2015.

Il cartellone propone un programma ricco e importante, costruito partendo da alcune scelte artistiche e strategiche decise dal direttore artistico Stefano Delfino insieme all’amministrazione comunale:la dedica alla Francia e alla sua cultura, l’impegno sociale, la contaminazione.

Partiamo dalla dedica alla Francia: per il suo forte richiamo alla cultura d’Oltralpe, il Festival 2015 ha ottenuto il patrocinio dell’Institut Français d’Italie – Ambassade de France en Italie(Ambasciata Francese in Italia), in un clima di scambio e confronto che allarga gli orizzonti della nostra rassegna affacciandola all’Europa.

Ad aprire per la prima volta, in Italia, e per inaugurare in anteprima, Laurette de Paname, lo show di varietà con il quale Laure Bontaz, cantante, attrice e ballerina francese, conduce il pubblico alla scoperta dei diversi quartieri di Parigi (Paname è uno dei modi colloquiali con cui i parigini chiamano la loro città). L’artista porta via via in scena i personaggi femminili francesi ormai entrati nell’immaginario collettivo, come la ballerina di Can Can o la rivoluzionaria sulle barricate, la sartina dell’epoca bohémienne o la vedette dei grandi music-hall, la cocotte o la dama borghese di Saint Germain des Prés.

Un viaggio lungo un secolo, dal 1880 al 1980, compiuto con numerosi cambi di costume a vista e con l’interpretazione di tante celebri canzoni di Edith Piaf, Mistinguett, Josèphine Baker, Maurice Chevalier, Boris Vian e Zizi Jeanmaire.

Lo spettacolo, rivolto a tutti (‘Vengono a vederlo famiglie al completo’, dice Laure Bontaz) e replicato a più riprese e per vari mesi al Teatro Montmartre Galabru, tra i più importanti di Parigi, è reduce da una lunga tournée di successo, e accolto da applausi in tutto il mondo (Guatemala, Croazia, Corea del Sud, Austria, Honduras).

Francesca Camponero