Home Sport Sport La Spezia

Spezia, Giani: classifica ancora migliorabile

0
CONDIVIDI
Spezia

Leader della SPAL che nella passata stagione ha guadagnato uno storico ritorno nella massima serie, quest’anno Nicolas Giani ha portato nel Golfo dei Poeti la propria esperienza e la propria grinta, mettendosi in evidenza con prestazioni solide ed efficaci: “Contro il Cittadella partita combattuta ed equilibrata, con un tempo a testa, chiaro che avremmo voluto ottenere i tre punti, ma muovere la classifica è sempre importante; in trasferta costante negativa che dobbiamo interrompere al più presto.

In difesa grande concorrenza, tanti calciatori con grandi qualità, bisogna sempre allenarsi al massimo per cercare di guadagnare una maglia da titolare e comunque fare il tifo per i compagni una volta che non si viene impiegati; personalmente mi sento bene, è un momento positivo per me e spero di poter continuare, facendo sempre meglio.

Classifica corta, ad oggi ci mancano 2-3 punti lontano dal “Picco” che ci avrebbero posto nella parte sinistra della classifica, ma abbiamo comunque ampi margini di miglioramento, sta a noi crescere il più presto possibile; tanti giovani che vengono dal vivaio, devono essere aiutati nella loro crescita e gli eventuali errori fanno parte del processo.


Alla SPAL vinto un campionato per tante componenti, ma c’era una base solida ed inserire i nuovi acquisti fu più facile, mentre qui abbiamo cambiato tantissimo e serve un po’ di pazienza per fare in modo che tutto giri al meglio; sono felice di essere qui, c’è tutto quello che serve per far bene e portare avanti un progetto serio, spero di rimanere a lungo.

Lavoriamo per ottenere sempre un risultato positivo, noi come i tifosi vorremmo vincere sempre ed essere più avanti in classifica, ma il campionato è lungo, la personalità non manca, l’impegno nemmeno e c’è tempo per crescere e recuperare terreno.

Gilardino? Persona splendida, chiaro che serve tempo per vederlo raggiungere la miglior condizione possibile, ma sta lavorando duramente e ci darà sicuramente una grande mano: è un bell’esempio da seguire per tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here