Home Sport Sport La Spezia

Spezia, Fusco "La società ci ha sostenuto"

0
CONDIVIDI

LA SPEZIA 3 FEB.  A margine della conferenza stampa di presentazione di Giannetti, è toccato al Direttore Sportivo Pietro Fusco prendere la parola per analizzare il mercato invernale e presentare la rinnovata rosa messa a disposizione di Mimmo Di Carlo: “Il mercato di gennaio non è mai facile per nessuno, ma quando si può contare su una condizione economica favorevole, come quella che ancora una volta ci ha consentito di avere la Proprietà, è possibile affrontare determinate situazioni con la giusta dose di serenità e di consapevolezza. La Proprietà ci ha messo nelle condizioni ottimali per poter intervenire sul mercato e la volontà dei ragazzi ha rappresentato l’altro tassello fondamentale per poter chiudere le trattative imbastite.

Nel girone d’andata la rosa è stata soggetta a diversi infortuni, ma ora con l’infermeria sempre più vuota ed i nuovi innesti, il gruppo è pronto ad affrontare nel migliore dei modi il 2017 e toccherà al mister tirare fuori il massimo da questi ragazzi. In particolare abbiamo ridisegnato la parte offensiva sinistra, inserendo con Fabbrini quel tipo di calciatore che cercavamo già in estate, ovvero bravo nell’uno contro uno ed assolutamente determinante nel modulo che attua il mister.
Nel momento in cui il Cagliari ha richiesto Deiola abbiamo preso Djokovic per aumentare fisicità e qualità, puntando su Vignali come terzino destro, ruolo nel quale può avere una prospettiva importante: siamo convinti che in quella posizione possa fare particolarmente bene, ma è giovane e deve crescere anche attraverso eventuali errori, cosa che vale anche per gli altri.

Giannetti? Avrà bisogno di qualche settimana di tempo per trovare la forma migliore, deve restare sereno, abbiamo piena fiducia nei suoi confronti, ma le responsabilità non sono tutte sulle sue spalle, questo è uno sport di squadra ed abbiamo bisogno di tutto il collettivo per uscire dal campo con i tre punti. Shekiladze? Depositeremo l’accordo tra qualche giorno, ha buone prospettive, vedremo il futuro cosa ci riserverà.


Una piazza come Spezia è stimolante, l’importante è non vedere scheletri laddove non ci sono: il mugugno fa parte del gioco, semmai non mi piace quando è a priori e senza motivo.

I rinnovi? Parliamo quotidianamente con tutti i calciatori, monitoriamo le varie situazioni, ma i rinnovi vanno guadagnati sul campo: ne parleremo intorno ad aprile-maggio.

Nello spogliatoio abbiamo persone eccellenti, ragazzi intelligenti, sensibili e che remano sempre dalla stessa parte, di cui Terzi ne è l’emblema: a tal proposito, faremo sicuramente ricorso contro la pesante squalifica inflitta al nostro capitano perchè crediamo sia doveroso tutelare una persona corretta come Claudio”.

Rispondi