ARCHIVIO

Spal-Spezia, Di Carlo "Dobbiamo fare di più"

LA SPEZIA 11 DIC. Al termine della sfida del "Mazza" mister Di Carlo analizza la prova dei suoi: "Siamo partiti molto bene, scendendo in campo con personalità, ma dopo i primi 20' di gioco, nei quali avremmo potuto anche raddoppiare, non siamo riusciti a dare continuità, abbassandoci troppo e prestando il fianco alle loro ripartenze, tutte arrivate in seguito a nostri errori e che hanno dato coraggio agli avversari.

Al termine della prima frazione abbiamo cercato di correggere e nella ripresa abbiamo concesso meno, mantenendo il pallino del gioco e concedendo alla SPAL una sola occasione che però è risultata decisiva; se nei primi 45' Chichizola ha dovuto compiere due/tre interventi, nel secondo tempo i nostri avversari non hanno praticamente mai calciato in porta e il gol è arrivato su un cross dalla sinistra, con la respinta di Chichizola terminata sui piedi di Antenucci.

Dobbiamo mettere in campo più cattiveria, sfruttando al massimo le occasioni che riusciamo a creare, perchè i nostri avversari alla prima occasione concessa ci puniscono e anche noi dobbiamo fare così; abbiamo provato a vincere la partita, ma alla fine torniamo a casa con una sconfitta: dobbiamo dare tutti di più, abbiamo le qualità per farlo e dobbiamo riscattarci contro il Perugia.

In questo momento gli episodi non girano a nostro favore, dobbiamo ripartire subito, la continuità in questo campionato è determinante e da sabato prossimo cercheremo di tornare a cogliere i tre punti, pertanto rimbocchiamoci le maniche e prepariamoci a giocare una gara da Spezia.

Il mercato? La squadra è viva, gioca, mancano dei gol e quella vittoria che ci permetterebbe di trovare una classifica più consona rispetto a quanto fatto vedere in campo, quindi testa al campionato, dopo ci sarà tempo per analizzare le modifiche da apportare".