ARCHIVIO

Sottoripa, violenza sessuale e poi picchia i poliziotti: arrestato marocchino

[caption id="attachment_208494" align="alignleft" width="660"] Un immigrato marocchino è stato arrestato per violenza sessuale: aggredita una barista a Sottoripa[/caption]

GENOVA. 7 LUG. Ancora violenza nel centro storico, senza pace. Gli agenti di una volante della polizia ieri pomeriggio hanno arrestato un marocchino di 42 anni, in regola sul territorio nazionale, per i reati di violenza sessuale, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

L'immigrato nordafricano è entrato in un bar di Sottoripa e ha cominciato a fare pesanti apprezzamenti in danno della barista ecuadoriana, 22enne. Poi si è avvicinato e le ha palpeggiato il seno contro la sua volontà.

A quel punto, un altro barista bengalese che lavorava con lei, ha reagito e ha difeso la donna. Ne è nato un parapiglia. Le urla hanno attirato l'attenzione della pattuglia, che è tempestivamente intervenuta.

I poliziotti hanno visto i due picchiarsi, ma quando si sono messi in mezzo, il marocchino ha anche sferrato un pugno in faccia ad un agente, tentando di scappare. Tuttavia, il maghrebino è stato acchiappato ed arrestato. Il bengalese si è fermato subito. Solo come atto dovuto, precisano fonti della polizia, il barista dello Sri Lanka è stato denunciato per lesioni, ma è probabile che l'accusa venga archiviata.