ARCHIVIO

SOTTO LA SELLA UNA PIANTINA DI CANNABIS

GENOVA. 20 GIU. Gli uomini della Polizia Stradale di Genova hanno indagato, in concorso tra loro, due venticinquenni genovesi per aver coltivato 25 piante di cannabis.

I due ragazzi, C.A. e C.L. sono stati fermati per un controllo mentre viaggiavano a bordo di uno scooter. Alla vista della pattuglia i due apparivano subito molto nervosi ed addirittura abbozzavano una fuga, che gli agenti stoppavano subito.

Durante le fasi del controllo, alla ricerca della patente di guida, carta di circolazione e documenti assicurativi, all’interno del vano sottosella, gli agenti trovavano una piantina di cannabis interrata in un vasetto di plastica e nascosta da un giubbotto.

A questo punto, gli agenti, con l’aiuto dei colleghi della squadra investigativa, estendevano il controllo presso l’abitazione del conducente in una zona di campagna sulle alture di Genova.

Nelle fasce intorno a casa, adibite ad orto e giardino, c’erano 25 piantine di cannabis amorevolmente curate. Non solo, all’interno della casa venivano trovati anche 14 grammi di semi e alcune scatole contenenti foglie secche e sminuzzate della pianta di cannabis.

Gli indagati si sono giustificati affermando che le coltivazioni sono frutto delle loro sperimentazioni finalizzate all’uso personale, essendo entrambi tossicodipendenti e in cura presso il S.E.R.T. di Genova.

Il conducente è stato indagato anche per guida senza patente e lo scooter, privo di copertura assicurativa e mai revisionato, è stato sottoposto a sequestro penale poiché utilizzato per il trasporto e l’occultamento della cannabis.

[gallery link="file" ids="164363,164364,164360,164361,164359"]