ARCHIVIO

Sospetto fondamentalista islamico tunisino respinto in porto

GENOVA. 16 SET. Un tunisino sospettato di frequentare ambienti radicali islamici è stato respinto alla frontiera del porto di Genova appena è sbarcato da una nave proveniente dalla Tunisia.

Lo straniero era sotto osservazione da tempo dalla guardia finanza di Milano per alcuni contatti in ambienti legati ad una moschea lombarda e per alcuni contatti on line su siti di propaganda dello stato Islamico.

Per questo gli investigatori, quando da fonti di intelligence internazionali hanno saputo che stava per entrare in Italia, pur non avendo elementi per indagarlo o fermarlo, lo hanno fermato e respinto giudicandolo socialmente pericoloso e negandogli il permesso di sbarcare in Italia.