Home Hi-Tech Hi-Tech Genova

Software Open Source: a Genova il raduno nazionale FOSS4G-IT

0
CONDIVIDI

GENOVA. 8 FEB. Si tiene a Genova l’edizione 2017 di FOSS4G-IT, il convegno su Software e Dati Geografici Free e Open Source in Italia.

L’iniziativa quest’anno per la prima volta comprenderà  il meeting degli utenti italiani di GRASS, il GFOSS DAY e OSMit2017, il raduno annuale della comunità OpenStreetMap.

Obiettivo delle giornate di approfondimento, che si svolgeranno giovedì 9 e venerdì 10 febbraio presso la facoltà di Ingegneria in Villa Cambiaso, sarà favorire lo scambio di esperienze tra utenti di dati geografici e software Free e Open Source per il trattamento delle informazioni geografiche, ma anche mostrare a nuovi e potenziali utenti le funzionalità di questi sistemi.


In particolare, una sessione del convegno sarà totalmente dedicata all’utilizzo degli strumenti GFOSS per la Pubblica Amministrazione. In tale occasione saranno presentati anche i risultati di un questionario (link:https://goo.gl/forms/OjEFdD6UydgsfVhK2) predisposto per raccogliere indicazioni circa l’utilizzo del software libero per le PA: i dati saranno poi sintetizzati in un libro bianco in cui saranno evidenziati i principali limiti rispetto all’adozione di tali sistemi, così come buone pratiche ed esempi di amministrazioni virtuose.

Un’altra sessione sarà invece focalizzata sul supporto che dati e software geografici free e Open Source possono fornire alla prevenzione, alla previsione e mitigazione del rischio sismico, con particolare riferimento al contributo della comunità OpenStreetMap in occasione del terremoto in Centro Italia.

Nell’estate del 2016, 160 utenti da tutto il mondo hanno collaborato a realizzare ed aggiornare in tempo reale una mappatura delle aree terremotate, fornendo a Vigili del Fuoco e Protezione Civile dati utili per portare a termine le operazioni di soccorso.

Nell’ambito del convegno interverranno docenti di chiara fama nazionale ed internazionale: tra gli altri, la Prof.ssa Maria Brovelli del Politecnico di Milano – che presenterà un progetto sviluppato

alle Nazioni Unite – ma anche rappresentanti di enti pubblici e di ricerca di rilievo a livello nazionale, quali l’European Commission del Joint Research Centre e l’Agenzia per l’Italia Digitale.

Il convegno sarà preceduto da una giornata di workshop di introduzione pratica ai sistemi GFOSS, mercoledì 8 febbraio, e si concluderà sabato 11 febbraio a Santa Margherita Ligure con una giornata di mapping party, una maratona di mappatura della zona, organizzata dalla comunità italiana di OSM e dai coordinatori regionali OpenStreetMap di Wikimedia Italia.

L’organizzazione del convegno è curata congiuntamente dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica e Ambientale (DICCA), dal Dipartimento Architettura e Design (DAD) e dal Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e della Vita (DISTAV) dell’Università degli Studi di Genova, con il supporto dell’Associazione Italiana per l’Informazione Geografica Libera (GFOSS.it) e di Wikimedia Italia, che da gennaio 2016 rappresenta anche OpenStreetMap di cui stata riconosciuta come capitolo ufficiale per l’Italia.

L’evento è realizzato con il patrocinio di Regione Liguria, Comune di Genova, Parco di Portofino, AUTeC – Associazione Universitari di Topografia e Cartografia e SIFET – Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia e  con il supporto di GeoSolutions, Costa Edutainment, L’Amande, Geo4Map, Matrunita Mediterranea – Parodi Group e WinnerItalia.

Per maggiori informazioni sull’iniziativa si veda il sito web ufficiale: http://www.dicca.unige.it/geomatica/foss4git_2017

Rispondi