Home Cronaca Cronaca Savona

Sicurezza, islamici di Savona a favore delle telecamere: anche nella moschea

0
CONDIVIDI
Islamici durante la preghiera (foto di repertorio)

Una raccolta di fondi tra gli islamici che si riuniscono nella moschea di via Aglietto a Savona, per acquistare delle telecamere da installare “sia all’esterno che all’interno” del luogo di culto (circa 300 metri quadrati).

L’iniziativa è arrivata direttamente dalla comunità musulmana, anche a seguito delle indagini che hanno portato all’individuazione dei fondamentalisti nel Ponente ligure e a Genova, sbarcati in Italia ed ospitati anche in centri di accoglienza (come quello di via Edera a Quezzi) fingendosi dei rifugiati.

Ieri il presidente della moschea Zhaor Ahmad Zargar ha annunciato che intende avviare la raccolta di fondi tra i fedeli per procedere all’acquisto dell’apparecchiatura di sorveglianza: “Il fine principale della decisione è quello di garantire la sicurezza di chi frequenta il luogo di culto”.