ARCHIVIO

Sfregio al busto dedicato ai carabinieri: solidarietà dai poliziotti

GENOVA. 10 GEN. “Quello che rattrista è che malgrado i continui sacrifici delle FF.OO. per garantire la sicurezza dei cittadini liguri, ci sarà sempre qualcuno mosso da vecchie ideologie pericolosamente sovversive pronto ad infangare e ad insultare chi indossa una divisa.”

Matteo Bianchi, Segretario Generale del Coisp Liguria oggi è intervenuto così in merito all'atto vandalico dell'altro giorno, che ha rovinato il monumento ai Carabinieri di Cogoleto. Il busto, nella notte, era stato imbrattato da ignoti con della vernice rossa.

”Ci auguriamo che i responsabili di questo gesto, che denota chiaramente mancanza di civiltà, vengano scoperti e puniti come si dovrebbe, ma temiamo invece che, come fin troppo spesso succede, rimarranno impuniti o, ancora peggio,  se presi la punizione inflitta sarà talmente irrisoria tanto da indurre qualcun altro benpensante a ripetere il gesto.

Tutto questo, comunque, non ci stupisce più di tanto considerato che in questo paese e nella nostra regione, esiste ancora un certo pensiero politico che si compiace di tutto ciò che va contro la legalità con risultati che, purtroppo, sono sotto agli occhi di tutti. Per contrastare questi odiosi episodi serve sia l’intervento delle istituzioni locali con campagne di sensibilizzazione a valori migliori che può esprimere l’essere umano, sia un controllo capillare del territorio ottenibile solamente da veri investimenti cospicui e duraturi nel tempo per la Polizia di Stato e le Forze dell’Ordine tutte, che non smetteranno mai di sacrificarsi per il bene dei cittadini”.