ARCHIVIO

Se C'è Pubblico Guarisco al Sipario Strappato

GENOVA. 2 GEN. Sabato 7 gennaio, ore 21.00, il Teatro Il Sipario Strappato Muvita di Arenzano presenta lo spettacolo Se C'è Pubblico Guarisco di e con Carlo Denei, per la regia di Lazzaro Calcagno.

“Se c’è pubblico, guarisco” è la messa in scena di un diario scritto da Carlo Denei, autore e protagonista della rappresentazione che, grazie alla regia di Lazzaro Calcagno, mostra la caricatura di se stesso: un improbabile cantautore che di mestiere fa l’impiegato e vive solo in un appartamento angusto con la continua paura di ammalarsi. Ha anche una fidanzata, che però ride di lui. Denei, giorno dopo giorno, prende nota delle sue immaginarie malattie e delle sue reali ansie.

Carlo Denei è stato fondatore e monologhista dello storico gruppo Cavalli Marci, di cui fecero parte, tra gli altri, anche Andrea Di Marco, Michelangelo Pulci, Alessandro Bianchi, Francesco Foti, Paolo Kessisoglu e Luca Bizzarri, percorre speditamente la strada della notorietà. Nel 1989 partecipa come concorrente al programma di Marco Columbro “Tra moglie e marito” in onda su Canale 5, ottenendo un clamoroso successo. Con i Cavalli Marci calca moltissimi dei più importanti teatri italiani, dall’Ariston di Sanremo, ai Ciak e Nazionale di Milano, dal Politeama Genovese al Colosseo di Torino. Nel 1999, sempre con il gruppo, vince il Premio Liguria per lo spettacolo. Dopo lo scioglimento del gruppo, partecipa alla trasmissione “Bulldozer” in onda su Rai2, condotta da Dario Vergassola e Federica Panicucci.In televisione ha partecipato ad altre numerose trasmissioni sulle reti Mediaset e Rai, quali “Ciro il Figlio di Target” di Gregorio Paolini,, “Serenate” di Fabio Fazio, “Palcoscenico” di Felice Cappa, “Arrivano i nostri” con Pippo Franco. Dal settembre del 2005 entra nella squadra di Antonio Ricci di “Striscia la Notizia” lavorando gomito a gomito con gli autori storici Gennaro Ventimiglia e Max Greggio.

FRANCESCA CAMPONERO