ARCHIVIO

Scuola organizza visita a moschea, genitori coraggiosi dicono no

[caption id="attachment_192108" align="alignleft" width="500"] L'islam dominerà il mondo: è lo slogan di alcuni musulmani[/caption]

IMPERIA. 10 MAG. Oriana Fallaci docet in tutto il mondo, ma non a Sanremo. Inaugurano un centro islamico addirittura davanti a una scuola elementare e la scuola organizza una visita alla moschea. Le porte dai vetri oscurati si apriranno per gli alunni. Tuttavia, alcuni genitori coraggiosi hanno già detto di no e quindi hanno negato l'autorizzazione al lavaggio culturale del cervello dei loro bambini. Non sarebbe così se invece si facessero leggere i libri che raccontano tutti i volti del mondo islamico: da quello che sottomette la donna alle ragioni religiose per cui gli estremisti commettono le stragi.

Il caso è scoppiato in un popoloso quartiere di Sanremo, dove gli astuti islamici del centro Al Hidaya (La retta via) hanno invitato insegnanti ed alunni del plesso scolastico Nodari: "E' un'occasione di dialogo, non indottrinamento". Alcuni genitori hanno accettato, altri no. Altri non si sono ancora espressi. La visita è in programma giovedì.

Ancora più preoccupante la presa di posizione di alcuni insegnanti, i quali hanno spiegato che gli alunni dovranno "rielaborare" in classe ciò che tali minorenni sono stati unidirezionalmente indotti a vedere e sentire. Vagli a spiegare che sarebbe meglio far leggere in classe pure qualche illuminante brano dei libri di Oriana Fallaci. Ma tanto è inutile.