ARCHIVIO

Scontro a fuoco, catturato Igor il russo: era in Spagna. Forse passato da Liguria

Norbert Feher alias Igor Vaclavic, conosciuto come "Igor il russo" ma in realtà di origine serba, che gli inquirenti italiani ritengono responsabile di due omicidi, avvenuti lo scorso maggio in Emilia-Romagna, stamane è stato arrestato in Spagna.

I carabinieri di Bologna hanno confermato che l'arresto di 'Igor il russo' è stato effettuato dalla Guardia Civil dopo una sparatoria nella zona di El Ventorillo (compresa tra le città di Terruel in Andorra ed Albalete del Arzobispo) nella quale sono morte tre persone, tra cui due agenti delle forze dell'ordine iberiche.

Indagini in corso per stabilire la "via" utilizzata da Igor il russo per fuggire dall'Italia. Gli investigatori non escludono che possa essere transitato per la Liguria e quindi la Francia, prima di arrivare in Spagna. In Emilia Romagna la scorsa primavera si era scatenata una gigantesca caccia all'uomo.

La polizia scientifica ha concluso positivamente il riscontro delle impronte digitali rilevate ad Igor 'il russo' e immesse dalla Guardia Civil nella banca dati europea Afis, confermando definitivamente che l'arrestato è il presunto pericoloso assassino, ricercato per gli omicidi commessi il primo aprile scorso a Budrio (Bologna) e l'otto aprile scorso a Portomaggiore (Ferrara).