ARCHIVIO

Sciopero e corteo dei dipendenti Amiu

[caption id="attachment_205618" align="alignleft" width="728"] La sede di Amiu in via D'annunzio a Genova[/caption]

GENOVA. 15 GIU. I lavoratori di Amiu, l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a genova, sono scesi in piazza questa mattina a Genova nell'ambito dello sciopero nazionale indetto dal settore per il rinnovo del contratto nazionale, fermo da 28 mesi.

A Genova le preoccupazioni sono più forti anche per una paventata vendita dell’azienda le cui quota di maggioranza dovrebbe essere ceduta ad Iren.

I lavoratori chiedono così garanzie occupazionali e salariali oltre alla sospensione del progetto di cessione.

La manifestazione è iniziata con un presidio sotto la sede di via D’Annunzio, poi in circa 300 si sono mossi in corteo verso la sede della Regione, la Prefettura e palazzo Tursi.

I lavoratori hanno anche bloccato per circa 15 minuti la Sopraelevata dal tunnel delle Casacce. Diversi i disagi al traffico.