Home Cronaca Cronaca Imperia

Sanremo, badante italiana ruba soldi ad anziana per giocarli al Casinò: denunciata

0
CONDIVIDI
Il Casinò di Sanremo

Ruba il bancomat all’anziana che assiste, preleva i soldi e se li gioca al Casinò di Sanremo. Gli investigatori della Squadra Volante del Commissariato di Sanremo ieri hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Imperia una 60enne italiana per i reati di furto e simulazione di reato.

La badante, diverse settimane fa, si era presentata presso l’Ufficio Denunce del Commissariato per segnalare il furto del suo portafoglio e di vari documenti.

All’interno del portafoglio, secondo la sua denuncia, vi era anche la tessera bancomat dell’anziana di 80 anni alla quale presta assistenza in casa.

La 60enne aveva inoltre riferito ai poliziotti che il bancomat le era stato rubato con annesso il codice PIN, in suo possesso dal momento che su incarico dell’80enne lo utilizzava il bancomat per provvedere alle faccende domestiche e a piccoli acquisti quotidiani.

Secondo la presunta vittima del furto, i ladri erano riusciti a prelevare 1000 euro dal conto della donna.

Tuttavia, dopo le indagini e un’attenta verifica dell’estratto conto, la badante è stata richiamata presso gli uffici del Commissariato per chiarire quanto dichiarato in precedenza e approfondire alcuni aspetti della denuncia.

In quella sede, alla presenza del suo avvocato, ha spontaneamente ammesso che la sua denuncia era totalmente inventata e quanto dichiarato era finalizzato a “coprire” un prelievo di 1000 euro effettuato per “urgenti necessità personali”.

La badante ha anche aggiunto di essersi pentita e di avere restituito tutto il denaro all’anziana da lei assistita.

I poliziotti, però, non si sono lasciati beffare e dalla “spontanea confessione” che è subito apparsa sospetta.

A seguito di successi accertamenti, con la visione delle telecamere di una banca presso il Casinò di Sanremo, è venuto fuori che la badante in più circostanze si era recata presso la sala delle slot machine.

I prelievi, in particolare, erano stati interrotti solo al raggiungimento del plafond massimo giornaliero di 1000 euro.

Piccoli prelievi, sempre sullo stesso bancomat, erano stati poi effettuati anche nei mesi di giugno e luglio 2018.