ARCHIVIO

SANREMO 2014. IL SIPARIO SI BLOCCA E DUE UOMINI SALGONO SU IMPALCATURA. GRILLO OSSERVA

IMPERIA. 18 FEB. Sanremo 2014 inizia con il sipario del teatro Ariston che si è bloccato costringendo Fazio ad un'improvvisazione; poi nel mentre parla dei danni paessaggistici dell'Italia, dalla platea arrivano delle urla con due spettatori, sembra due disoccupati, che si arrampicano su un'impalcatura chiedendo di leggere una lettera indirizzata alle istituzioni per far conoscere il dramma del lavoro in Campania.

"Chiedo scusa a tutti - dice Fazio dal palco - ma dobbiamo comprendere la disperazione, di fronte alla drammaticità di certe situazioni è difficile mantenere la calma".

Poi la situazione è tornata sotto controllo.

''Sono lavoratori di Pompei, Napoli e Caserta - ha spiegato Fabio Fazio quando, dopo alcuni momenti di grande concitazione, è tornata la calma - che hanno problemi di lavoro e reclamano il diritto alla loro dignità. Non c'è niente di più importante di questo''.

Beppe Grillo, nel frattempo, osserva silenziosamente seduto in platea con il figlio con due biglietti regolamente acquistati. Poco prima aveva improvvisato un comizio davanti al teatro Ariston.

Sanremo è poi ripartito con Luciano Ligabue che, insieme a Mauro Pagani, ha cantato "Creuza de ma", nel giorno del compleanno di Fabrizio De Andrè.