ARCHIVIO

SAN MARTINO. STRISCIONE DI CASAPOUND CONTRO IL BUSINESS DELL’ACCOGLIENZA

GENOVA. 30 LUG. “Stop al business dell’accoglienza”. Ad urlarlo, con uno striscione, questa notte nel quartiere di San Martino, i militanti di Casa Pound Italia contro l’arrivo, nell’ex clinica Chirurgica, di un ancor imprecisato numero di profughi.

“Dopo i gravissimi fatti della Fiera di Genova – affermano i responsabili del movimento – un’altra struttura pubblica, gestita grazie alle tasse dei Genovesi, viene destinata al marcio business dell’accoglienza. Il tutto senza alcun dibattito pubblico, senza aver avvisato la cittadinanza, senza la dovuta trasparenza sui costi e sull’identità degli immigrati che il governo Renzi e la giunta Doria sembrano così felici di ospitare gravando sulla spesa pubblica nazionale e locale.”

I militanti di CasaPound promuoveranno, dopo questa prima azione, una serie di iniziative tese alla creazione di comitati di quartiere a difesa dell’interesse degli Italiani residenti e delle casse pubbliche della città.