ARCHIVIO

Sampierdarena, arrestati due senegalesi: spacciavano cocaina per strada

GENOVA. 28 GIU. Migranti spacciatori di droga con pregiudizi di polizia, lasciati liberi e mai rimpatriati.

Nel primo pomeriggio di ieri, nel corso di un servizio anti-droga da parte dei Carabinieri di Sampierdarena, in via Ansaldo veniva notato uno straniero che aveva ceduto un involucro, poi recuperato, che conteneva 1 grammo circa di “cocaina” in cambio di alcune banconote da 10euro, ad un genovese.

Bloccati, il pusher è stato identificato in un 33enne senegalese, gravato di pregiudizi di polizia, che perquisito è stato trovato in possesso di complessive 140 euro, provento dell’illecita attività, sequestrati insieme alla droga.

Poco dopo, gli stessi militari, in via Sampierdarena, fermavano per un controllo un altro cittadino senegalese di 31 anni, anche lui con pregiudizi di polizia, il quale, sottoposto poi a perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di 10 dosi di “cocaina” per un peso complessivo di 6 grammi, nonché della somma di 320 euro, il tutto sequestrato.

Pertanto, i due immigrati sono stati rispettivamente tratti in arresto per “cessione di sostanze stupefacenti” e “ per “detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio”.