ARCHIVIO

Rumeni ubriachi, aggrediscono poliziotti durante un controllo

GENOVA. 30 GEN. La scorsa notte, intorno alle 4 del mattino, gli agenti di una volante della Questura, nel corso della consueta attività di pattugliamento, transitando in Corso Torino hanno notato due soggetti che correvano in direzione opposta alla loro.

Dopo aver invertito la marcia, li hanno seguiti, intercettandoli in Corso Sardegna.

Dal controllo dei due uomini, identificati come rumeni entrambi di 25 anni, non è emerso nulla di rilievo, se non lo stato di ebbrezza in cui entrambi versavano.

Quando i poliziotti li hanno informati che li avrebbero sanzionati proprio per l’ubriachezza manifesta, uno dei due, con già a suo carico precedenti per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, si è avventato contro gli agenti che però sono riusciti a contenerlo e ad avvicinarlo all’autovettura di servizio.

A quel punto è intervenuto anche il secondo soggetto che ha aggredito gli agenti nel tentativo di favorire la fuga dell’amico.

Da ciò ne è scaturita una colluttazione, durata alcuni minuti, durante la quale i quattro, lontani dall’autovettura di servizio, sono rovinati a terra occupando parte della carreggiata.

Un tassista, trovandosi di fronte alla scena, ha subito avvistato il 113 e, con altri automobilisti, ha aiutato gli agenti a contenere i due esagitati, fino all’arrivo dei colleghi delle altre volanti che li hanno definitivamente bloccati e condotti in Questura in stato di arresto.

I poliziotti aggrediti hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari per le diverse contusioni riportate, con prognosi di 3 e 7 giorni.

Gli arrestati sono stati giudicati questa mattina con rito direttissimo.