Home Gossip

Ruby in Tribunale, parte offesa diffamazione: mai detto di essere stata pagata da Silvio

0
CONDIVIDI
Ruby Rubacuori (foto di repertorio)

Karima El Mahroug, detta Ruby Rubacuori, torna a Genova. Stamane la marocchina è stata sentita in Tribunale a Genova come persona offesa in un processo per diffamazione contro Francesco Chiesa Soprani, agente televisivo ed ex collega di Fabrizio Corona.

Nel corso della trasmissione Tv “Servizio Pubblico” andata in onda nell’aprile 2013, l’imputato avrebbe detto che la ragazza era “una bugiarda”.

Chiesa Soprani aveva ricordato che al processo Ruby aveva detto che Berlusconi non la pagava “mentre a me raccontò che era prassi di Berlusconi pagarla quando andava alle sue cene” e rivelò un’altra frase che la ragazza gli avrebbe confidato: “Io ho già Lele Mora, Emilio Fede e Silvio Berlusconi che si stanno occupando di me, perché sono minorenne”.

In aula la ragazza ha invece dichiarato di non avere mai conosciuto Chiesa Soprani: “Non ho mai detto a nessuno, nemmeno al processo di Milano di essere stata a letto con Berlusconi e di essere stata pagata. Figurarsi se potevo dirlo a uno mai visto prima in vita mia”.

Dopo quella intervista Ruby presentò querela e l’agente televisivo venne indagato e rinviato a giudizio.