ARCHIVIO

Rowing Club Genovese e Velocior Spezia vincono a Pisa

GENOVA. 29 GEN. Soddisfazioni importanti per le società liguri, di scena oggi nel Canale dei Navicelli di Pisa. In palio, nell’ambito della Navicelli Rowing Marathon, i titoli italiani nelle specialità del doppio e del quattro senza sulla distanza di sei chilometri.
Grande gioia per il Rowing Club Genovese. Titolo italiano nel doppio Junior a firma di Sofia Tanghetti e Maria Ludovica Costa: il loro doppio Junior vola nel confronto con Garda Salò e Sile Treviso, staccate di 27 e 35 secondi. Ennesimo riconoscimento per il valore di queste due ragazze seguite da Giulio Basso. Velocior Spezia in festa per l’affermazione nel doppio Esordienti: Gianluca e Nicolò Marcellini precedono la Canottieri Varese e il Rowing Club Genovese di Filippo Nebiacolombo e Giacomo Cappannelli.   Rowing ancora protagonista nel doppio Ragazze: Giada Danovaro e Lucia Rebuffo conquistano l’argento cedendo il passo soltanto alla Baldesio. Secondo anche il 4 senza Pesi Leggeri con Lorenzo Keyes, Lorenzo Brusato, Michele Rebuffo e Giacomo Costa preceduti soltanto dal Saturnia.

L’Elpis Genova apre la sua domenica con il bronzo nel 4 senza firmato da Davide Mumolo, Federico Garibaldi, Edoardo Marchetti e Cesare Gabbia. Gara vinta dalle Fiamme Gialle dei medagliati olimpici Vicino, Montrone e Lodo davanti alla Telimar Palermo. Sul terzo gradino del podio sale anche il doppio di Selene Gigliobianco e Silvia Tripi.

Anche la Canottieri Sampierdarenesi raggiunge il podio con l’argento del 4 senza leggero di Giulia Borgonovo, Matilde e Caterina Piu, Alessandra Coleschi. Stesso risultato per le allieve C Ilaria Cespi e Viviana Graci. Per la Sportiva Murcarolo buona prestazione firmata da Margherita Cogorno e Maddalena Cantamessa, terze nel doppio Pesi Leggeri, cui si aggiungono i quinti posti dei doppi Zacco-Bellio e Bennio-Tonnarelli (Under 23).

Di rilievo anche i quarti posti del doppio Junior Elpis Genova di Lorenzo Gaione e Giorgio Gesmundo (subito davanti ad Alessio Bozzano ed Edoardo Rocchi dello Speranza Pra'), nel confronto con altre 43 coppie avversarie, e anche dei Pesi Leggeri del Murcarolo, Filippo Falchetti e Pietro Gardini. Giovanni Melegari (Murcarolo) e Andrea Licatalosi (Urania) sono quinti tra i Cadetti