ARCHIVIO

Risse sudamericane, insicurezza e paura. Rossi: basta buonismo, ora reprimere

GENOVA. 3 GIU. "La maxi rissa fra sudamericani di ieri, che si è consumata in pieno giorno sulla linea Amt 18 ha risvegliato la paura delle pandillas a Sampierdarena, ma i residenti e gli osservatori più attenti sanno bene che il problema delle gang di microcriminalità latinomericane non si è mai risolto definitivamente".

Lo ha dichiarato oggi il capogruppo leghista in Municipio e candidato consigliere comunale del Carroccio Davide Rossi.

"Anzi - ha continuato Rossi - in maniera meno evidente ha continuato a tenere in ostaggio vari quartieri: Sampierdarena, Certosa, Cornigliano sono il fulcro dei traffici illegali di queste bande che vanno dallo spaccio, allo sfruttamento della prostituzione fino al controllo capillare del territorio, le aggressioni sono più frequenti di quanto emerge dai mass media. Serve ora reprimere alla radice e duramente questo fenomeno".

"Crivello si ostina a dire che Genova è una città sicura - ha aggiunto il segretario della Lega Nord Liguria Edoardo Rixi - certo che se il suo standard di sicurezza è questo allora siamo a posto. I genovesi però sono stufi di vivere nel Far West. Tolleranza zero per questa gente. Un daspo con interdizione dai mezzi di trasporto per certa gente che mette a repentaglio la vita dei passeggeri e autisti. Altro che multe! Vai a piedi! Secondo voi avevano il biglietto?".