ARCHIVIO

Rinasce opera del ‘600 ritrovata a Campo Ligure

Grazie alla generosità di tanti anonimi cittadini è tornato al suo splendore in oro un gruppo ligneo che rappresenta la Lapidazione di Santo Stefano.

Il gruppo ligneo era stato rinvenuto a Campo Ligure in un vano della sacrestia dell'oratorio dell'Assunta e comprato dalla Confraternita dell'Assunta di Campo Ligure nel 1850 per 400 lire dalla Casaccia genovese di S. Stefano di Borzoli.

L’opera è composta da 8 statue in legno risalenti al 1615-20 e mostra Santo Stefano circondato da 7 aguzzini.

Il basamento originale era stato perduto ma il gruppo è stato sottoposto al restauro diretto da Alessandra Cabella della Soprintendenza..

L'opera, che verrà presentata oggi, 16 dicembre, è tornata al suo splendore grazie alle donazioni di singoli privati di Campo Ligure, che hanno unito le forze alla Compagnia di San Paolo, che ha finanziato il 50% del restauro con il bando "tesori sacri 2015", all'Arciconfraternita dei Disciplinanti di N.S. Assunta di Campo Ligure, proprietaria del bene, al Comune e a privati.