ARCHIVIO

Rigopiano, anche due bambine tra le otto persone trovate vive

PESCARA. 19 GEN. La forza di volontà dei soccorritori che ininterrottamente hanno scavato per tutta la notte, in condizioni estreme, alla ricerca dei dispersi, sta dando i primi frutti: sono state trovate vive 8 persone nell’Hotel ‘maledetto’ di Rigopiano a Farindola sul Gran Sasso, spazzato via da una slavina mercoledì pomeriggio alle 17:30 da un’immensa slavina.

Fra i sopravvissuti ci sono anche due bambine. Al momento i superstiti sono ancora sotto le macerie sotto ad un solaio e i vigili del fuoco hanno più volte parlato con loro.

Due elicotteri stanno facendo scendere i medici per dare soccorso ai superstiti.

I soccorritori, a temperature proibitive, hanno lavorato anche nella notte grazie all'ausilio delle fotocellule a ritmi ridotti, non esistono, infatti, le condizioni di sicurezza necessarie per operare in maniera massiccia.

Per tutta la notte turbine e ruspe hanno operato lungo la strada che sale all'hotel per consentire una migliore circolazione dei mezzi di soccorso.

Ora si riaccendono così le speranze che all’interno dell'hotel si siano formate delle sacche d’aria che abbiano permesso ai dispersi di trovare scudo e riparo. L.B.

AGGIORNAMENTO. Sono stati estratti tutti e 8 i superstiti. In due interventi differenti sono state salvate le otto persone trovate sotto le macerie dell'hotel Rigopiano. E' quanto hanno reso noto i soccorritori della Gdf. Nel primo intervento sono state trovate 6 persone, tre uomini, una donna e due bambini. Nel secondo altre due persone, che devo ancora essere identificate.