ARCHIVIO

RIFIUTI. AD UNA SETTIMANA DALLA CHIUSURA DI SCARPINO ANCORA INCERTEZZE

GENOVA. 9 OTT. Non è ancora stato deciso da Comune di Genova e da Amiu dove verranno smaltiti i rifiuti genovesi e di alcuni comuni limitrofi che tra sette giorni non potranno più essere portate a Scarpino.

Torino resterebbe la destinazione di riferimento anche se potrebbe non bastare.

A spiegarlo ieri l'assessore comunale all'Ambiente Valeria Garotta e il presidente di Amiu Marco Castagna a Palazzo Tursi a margine della presentazione del piano industriale di Amiu.

La discarica di Scarpino a partire dalla prossima settimana sarà fuorilegge per la raccolta secco-umido ed entro metà del 2015 è prevista l'inaugurazione di due nuovi impianti si separazione secco/umido.

E se il Piemonte, con modalità da definire, ha accordato la disponibilità alla ricezione dei rifiuto, Lombardia ed Emilia Romagna si sono espresse negativamente.