ARCHIVIO

RAI. SENATORE MAURIZIO ROSSI (SC): "MI DISSOCIO DAL GRUPPO, PER PRIMA VOLTA COMMISSIONE DAVVERO VIGILANTE"

ROMA 17 OTT. “Non mi riconosco nella posizione presa da Scelta Civica in commissione di Vigilanza Rai e per questo mi dissocio. Per la prima volta abbiamo infatti una commissione vigilante e non vigilata, diversa dalle precedenti, che non hanno visto o voluto vedere”.

Lo ha detto ieri il Senatore Maurizio Rossi (già patron della tv locale ligure Primocanale), prendendo la parola in Commissione di Vigilanza Rai. Nel corso della seduta si è parlato della bozza di contratto di servizio Rai 2013-2015, di cui il Senatore Rossi ha spiegato di non condividere l'impostazione, ribadendo comunque la propria stima per il Viceministro Catricalà.

“Ma il vero momento della verità - ha spiegato Rossi - sarà la scadenza, il 6 maggio 2016, della Convenzione che affida alla Rai il Servizio Pubblico radiotelevisivo. Quella data deve diventare il vero obiettivo per tutti, per affrontare con coraggio e nella sua totalità il sistema d'informazione del Paese.

Il mio obiettivo - ha concluso Rossi - è che i cittadini possano avere da quella data molto più servizio pubblico d'informazione, di qualità migliore, abbassando il canone anche a 70 Euro e coinvolgendo tutto il mondo dell'informazione”

Marcello Di Meglio