ARCHIVIO

Proprietario di casa spara e i ladri scappano a gambe levate: incubo risolto

GENOVA. 6 MAG. Legittima difesa. Ai carabinieri ha raccontato di essersi spaventato (un grave turbamento) e che potesse succedergli qualcosa di brutto (pericolo immediato). I ladri gli erano appena entrati in casa, di sera (notte?) ma lui ha preferito sparare solo due colpi in aria "sperando di metterli in fuga".

E' successo ieri sera ad un malcapitato che risiede a Camporosso, nell'entroterra di Ventimiglia. Il commerciante trentenne, che non è un pistolero, ma una vittima, è sfuggito alla rapina solo perché ha sparato con un revolver calibro 38, regolarmente denunciato.

I ladri erano entrati nella casa indipendente, isolata in zona collinare, intorno alle 21. Poi hanno cominciato a saccheggiare l'abitazione. Nel frattempo, il proprietario è entrato trovandosi faccia a faccia con i malviventi. Un incubo, che si è risolto soltanto perché il 30enne ha fatto fuoco riuscendo in tal modo a mettere in fuga i delinquenti.

Il commerciante ha presentato denuncia di furto. Al momento, contro di lui non risulta nessun provvedimento giudiziario.

Nella stessa abitazione vive anche il padre del 30enne, ma per fortuna non era in casa.