ARCHIVIO

Presidente Pari Opportunità a Tursi: quote rosa? Sbagliate. Boldrini non è esempio da seguire

GENOVA. 24 LUG. Appena eletta presidente della Commissione Pari Opportunità a Tursi, ha già messo le cose in chiaro, attaccando pure l'Accademia della Crusca, che sull'onda dell'era boldriniana ha cambiato le desinenze delle parole italiane.

"Per favore - spiega la leghista Francesca Corso - non chiamatemi consigliera, ma semplicemente consigliere. Si è sempre detto così e non si capisce per quale ragionevole motivo ci si debba sentire offese.

Infatti, non bisogna per forza esaltare il sesso femminile. Nel momento in cui la donna viene distinta e privilegiata rispetto agli altri, la si discrimina. Siamo tutti uguali e trovo le quote rosa ingiuste.

Chiunque deve distinguersi unicamente per le proprie capacità e competenze, senza l'aiuto di nessuno.

Non ho mai condiviso, né celebrato la festa della donna perché la donna deve essere rispettata tutti i giorni così come devono essere rispettati gli uomini. Tali e quali.

Laura Boldrini? Non mi piace per nulla e non è un esempio da seguire".