ARCHIVIO

Prà, trovata morta con mani legate e sacchetto in testa: è giallo

[caption id="attachment_138325" align="alignleft" width="483"] La Squadra mobile sta indagando sul caso di una casalinga di 53 anni, trovata morta stanotte in un alloggio di via Villini Negrone[/caption]

GENOVA. 25 FEB. E' giallo a Prà, dove una casalinga di 53 anni stanotte è stata trovata morta con un sacchetto in testa e le mani legate dietro la schiena con del nastro adesivo.

La Squadra mobile sta indagando per chiarire il tragico episodio avvenuto in via Villini Negrone. L'allarme al 113 è scattato ieri poco dopo le 23, quando la sorella della vittima non è riuscita a contattare la congiunta e si è rivolta alla polizia.


Sul posto sono intervenute due pattuglie e quando hanno visto che nessuno apriva o rispondeva dall'interno dell'appartamento, hanno sfondato la porta.La casalinga è stata trovata in camera, distesa sul letto, in pigiama, in quelle condizioni.

Sul comodino sarebbe stato trovato un biglietto di addio, particolare che farebbe escludere l'ipotesi dell'omicidio. La donna, da tempo viveva da sola, potrebbe avere deciso di togliersi la vita.