ARCHIVIO

Pistola giocattolo contro i passanti ‘per gioco’ denunciato 20enne

GENOVA. 14 GEN. Due sere fa l’autista di un mezzo AMT in transito in Via XX Settembre aveva notato una persona seduta sul sedile posteriore di un’autovettura che teneva in mano una pistola.

Proseguendo la marcia aveva visto lo stesso, una prima volta in Via XX Settembre e una seconda volta in direzione di Piazza Verdi, rivolgere l’arma all’esterno della vettura verso alcuni passanti.

Una ragazza, accortasi della pistola, si era spaventata e d’istinto aveva cercato riparo piegandosi su se stessa.

Sul posto erano intervenute le volanti della Questura, che avevano avviato le ricerche dell’autovettura, risultata intestata ad una società di leasing.

Ieri mattina una volante ha segnalato la macchina ricercata regolarmente posteggiata a Sturla, dove si è immediatamente recato personale della Squadra Mobile che ha iniziato un’attività d’osservazione, riuscendo nel frattempo a risalire all’identità del locatario, un genovese 53enne.

Nel pomeriggio i poliziotti della Mobile hanno notato un giovane avvicinarsi all’auto e lo hanno fermato, identificandolo come il figlio 20enne del locatario del veicolo.

All’interno di quest’ultimo, sotto ad un sedile, gli investigatori hanno rinvenuto una pistola giocattolo nera, del tutto simile ad un’arma semiatomatica.

Sentito in merito, il 20enne ha raccontato ai poliziotti da aver trascorso la serata precedente in compagni di due amici, uno dei quali aveva portato con sé la pistola giocattolo e, “per gioco”, si era divertito a mostrarla ai passanti.

Anche i due amici, invitati in Questura, hanno confermato il racconto e per questo motivo il giovane, responsabile della “bravata”, è stato denunciato per il reato di procurato allarme.