ARCHIVIO

Picchiata e violentata a 16 anni, Toti: ora basta far entrare delinquenti

GENOVA. 13 FEB. Milano e Torino li hanno chiesti e ottenuti. Genova no. "C'è bisogno di più militari nelle strade" ha detto oggi a Mattino5 il governatore ligure Giovanni Toti, intervenendo alla trasmissione Tv che ha affrontato il tema della sicurezza e ricordato il gravissimo episodio denunciato da una studentessa 16enne, picchiata e violentata giovedì pomeriggio da due nordafricani su una carrozza del treno Milano-Vigevano-Mortara.

"Siccome di delinquenti ne abbiamo già a sufficienza tra gli italiani - ha aggiunto Toti - evitiamo di farli venire anche da fuori. Non voglio dire una cosa banale o populista. Che gli stranieri abbiano un tasso maggiore a delinquere, ma almeno uguale, sì. Oggi la situazione è complessa, anche perché non riusciamo neanche ad espellere i clandestini".

"Inoltre - ha aggiunto Toti - occorre un grande piano per le periferie, dove non servono grandi filosofie, ma bisogna investire in illuminazione pubblica, controlli, telecamere, tutto ciò che dà sicurezza. Si deve tornare ad avere più militari nelle strade non tanto perchè servono sui treni, ma in quanto presidiano obiettivi sensibili, liberando agenti e carabinieri sul territorio. I passeggeri pagherebbero volentieri un centesimo in più sul biglietto, se fosse investito per mettere una guardia giurata sui treni. Una divisa e due persone con un fucile, che immagino intervengano se una ragazza grida aiuto, danno un senso di sicurezza".