ARCHIVIO

PERSEGUITA L’EX MOGLIE E LA MINACCIA DI MORTO. LA POLIZIA LO ARRESTA

GENOVA. 5 GIU. Nonostante un’ordinanza del tribunale che gli vietava di avvicinarsi all’ex moglie e di comunicare con lei, ieri pomeriggio un 43enne genovese ha iniziato a tempestarla di telefonate alla sua nuova utenza telefonica, di cui era entrato in possesso qualche giorno prima.

La donna non ha risposto alle telefonate, ma quando si è affacciata alla finestra di casa, lo ha visto in strada che le urlava frasi minacciose, mimando con la mano il gesto di tagliarle la gola.

Spaventata, ha chiamato la Polizia. Sul posto sono intervenute le volanti del Commissariato Pré e dell’U.P.G. Gli agenti hanno individuato l’uomo e, dopo un breve inseguimento, lo hanno bloccato.

Vista la pericolosità dell’uomo che, nonostante le numerose denunce e il provvedimento del Tribunale, continua a perseguitare l’ex moglie, i poliziotti lo hanno arrestato per il reato di atti persecutori.